Bocconcini di pollo pastellati alla curcuma

di chef Cristina Lunardini

Ingredienti per 2 persone

  • FRIENN
  • 2 - Sovra cosce di pollo disossate
  • 1 - Limone
  • Qb - Curcuma

 

Per la pastella

  • 1 - Uovo
  • 50 gr. - Farina
  • 50 gr. - Fecola
  • Acqua gasata freddissima
  • Qb - Curcuma

 

Per la salsa piccante:

  • 200 gr. - Passata di pomodoro
  • 3 - Cucchiai di aceto
  • 1 - Cucchiaio di zucchero
  • Peperoncino a piacere
  • 1 - Cucchiaino di maizena
Bocconcini di pollo pastellati alla curcuma 1
Bocconcini di pollo pastellati alla curcuma 2

Prodotti per frittura

Frienn

Scopri

Procedimento

  • 1

    Tagliare la sovra coscia. Se preferite potete utilizzare un petto di pollo, a bocconcini.

  • 2

    Mettere a marinare il pollo con succo di limone e curcuma 4 ore prima di cuocerlo. Questa preparazione può essere fatta il giorno prima.

  • 3

    Miscelare le due farine, unire l’uovo e l’acqua gasata, sino a rendere la pastella morbida, ma non eccessivamente liquida, deve rimanere attaccata al bocconcino una volta immerso. Conservare in frigorifero.

  • 4

    Scaldare FRIENN in una padella abbastanza capiente, in modo che la frittura avvenga in olio profondo. Quando FRIENN è a temperatura, passare il pollo nella pastella, versare nell’olio e lasciare cuocere. Una volta pronto, la pastella risulterà dorata.

  • 5

    Passare su carta assorbente, salare e servire.

  • 6

    Ottimo se accompagnato da una salsa piccante.

 

Per la salsa piccante

  • 1

    Miscelare tutti gli ingredienti e far cuocere qualche minuto.

Gallery

Bocconcini di pollo pastellati alla curcuma 4
Chef

Chef Cristina Lunardini

Cristina Lunardini, originaria di Rimini, ha imparato il mestiere e l’arte della cucina frequentando le più rinomate scuole alberghiere d’Italia. Da dieci anni è uno dei volti più rinomati di Alice.tv con il format “Le mani in Pasta”, dove racconta tutti i segreti della pasta fatta in casa, sia dolce che salata. Scrive articoli sulla rivista “Più dolci” e cura la rubrica Romagna Mia sul mensile di Alice Cucina. La sua formazione, l’ha portata a collaborare con le più importanti scuole di cucina internazionali e, attualmente, ha una collaborazione fissa con la scuola Icook di Cesena. Il suo rapporto con la cucina lo descrive così: “La cucina per me non è mai stata solo un lavoro, ma una parte molto importante della vita. Ha sempre rappresentato la condivisione di momenti importanti: regalare del cibo cucinato con le proprie mani è forse tra i più bei gesti d’affetto.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info